La Galleria Altai è considerata riferimento internazionale per gli antichi tappeti primitivi di origine nomadica. Attraverso una rete di un centinaio di propri cercatori locali, ha raccolto in 25 anni, nella diagonale del nomadismo (dalla Siberia all’Africa occidentale), quello che è ritenuto oggi il più vasto lascito di culture tessili ormai scomparse, le cui origini risalgono al neolitico. Tappeti ed arazzi, databili fra la fine del XIX sec. e gli inizi secolo scorso, che hanno attraversato indenni migliaia d’anni di evoluzione tecnica e decorativa, arrivando a noi come testimoni vergini di creatività primordiali ma sorprendentemente contemporanee.

La bellezza non ha etichette ne confini, ed è questo il motivo della gioia di far parte di un progetto in quello che da decenni è considerato uno dei centri più importanti della cultura milanese e italiana: il TAM.

www.altai.it